CICLISMO

Il ciclismo è definito uno sport di resistenza ma secondo gli obiettivi di chi lo pratica può avere le caratteristiche di una pedalata tranquilla o di un vero e proprio allenamento per aumentare la performance atletica. Questa sezione si occupa principalmente degli aspetti tecnici di allenameneto.

 

 

Simone Spiga dominatore nella Coppa Città di Quartu

Si è svolta ieri a Quartu Sant’Elena la prima gara su strada riservata alla categoria Master FCI. Oltre 150 i ciclisti iscritti in rappresentanza delle migliori società regionali.

La Asd Pedale Quartese come sempre ha preparato e curato la manifestazione nei minimi dettagli. Circa 120 i km da percorrere con tante difficoltà altimetriche da affrontare. Una gara importante e sentita da diversi ciclisti e da tanti appassionati delle due ruote. Era da tempo che in una sola gara si confrontassero i più importanti atleti sardi.

Fin dalla partenza si percepiva che ci sarebbe stata bagarre fin dai primi chilometri. A pensarci è stata la squadra Technobike che da subito ha iniziato a controllare la gara. Lunghe tirate nei tornanti e controllo totale su tutti i tentativi di fuga impostati a turno da diversi atleti. Da segnalare la lunga fuga (90 km) di Stefano Tola (GS Fancello Terranova). Un Simone Spiga in grande spolvero è riuscito in una prima fase a far controllare la corsa e nella seconda metà della gara fuoriuscire dal gruppo in prima persona e dar vita ad un’azione atletica che da diversi anni non si intravedeva in questo tipo di gare.

Chiave di svolta della corsa è stato l’ingresso per Villasimius dove Spiga con una trainata poderosa si riportava sui fuggitivi di giornata tra cui segnaliamo Praolini (GS Fancello Terranova), Muller (Monteponi) e diversi atleti tra cui il compagno della Technobike Omar Vargiu e il fortissimo Pirisinu (Fancello Terranova) al rientro alle corse dopo l’incidente dello scorso anno. Il gruppo principale non viaggiava lontano, dopo le carceri di Castiadas, Spiga rompe gli indugi e assieme a Vargiu in solitaria organizzava una crono-fuga che non solo è risultata vincente, ma per ritmo e media ha spiazzato tutti i concorrenti potenziali vincitori della corsa. In primis i tre Campioni Italiani Master presenti in gara: Murtas Emanuele, Antonello Praolini, Alessio Cancedda.

Al traguardo della Serrixedda Spiga si presentava a braccia alzate assieme al compagno di fuga Vargiu. Il tandem al comando chiudeva i 120 km in 3h07’59’’ a 38km/h di media. Ottimo terzo posto a 3’33’’ per Giovanni Pirisunu che anticipa il compagno di squadra Antonello Praolini. A 4’32’’ Mauro Vacca (Bike Word Sinnai) regola in volata il gruppo inseguitore composto da 11 atleti. Una stupenda giornata di sport con un percorso e un’organizzazione superlativa che passa l’esame a pieni voti.

 

 

Articolo di Pietro Pitzanti

 

Questo articolo è stato offerto in collaborazione con

Facebook  Twitter  Youtube

CALCOLO RITMO CORSA

Inserire due variabili su tre per calcolare la terza (tempo, distanza o ritmo).

Tempo: ::

Distanza:

Ritmo: ::